Ecco una veduta della Galleria Subalpina a Torino, raffinato spazio progettato dall’architetto Pietro Carrera fondendo elementi rinascimentali e barocchi e realizzato nel biennio 1873/4. Ispirata ai passages parigini e concepita come emporio commerciale, la Galleria, dal chiaro gusto eclettico nell’impiego di muratura, ferro e vetro, funge da collegamento coperto tra piazza Castello, antico cuore del potere sabaudo, e piazza Carlo Alberto, ricavata dopo il 1859 dalla trasformazione in spazio pubblico dei bellissimi giardini privati dei principi di Carignano.