di Redazione

Il Concorso Letterario Nazionale Amilcare Solferini, in collaborazione con la Casa Editrice Atene del Canavese, bandisce il 1° Concorso Sezione Dialettale Piemontese “Gipo Farassino” dal titolo “Mè Piemont: montagne, seugn, anciarm e amicissia”.

Possono partecipare tutti coloro che abbiano compiuto il 18° anno di età alla data di spedizione dell’elaborato. Ogni autore può partecipare con non più di un elaborato per sezione.

Per la Sezione A – Racconti in lingua piemontese sono ammessi racconti in lingua piemontese, inediti e mai premiati in altri concorsi, della lunghezza massima di 10.000 battute, sul tema “Mè Piemont: montagne, seugn, anciarm e amicissia”.

Per la Sezione B – Poesie in lingua piemontese sono ammesse poesie in lingua piemontese della lunghezza massima di 30 versi, sul tema “Mè Piemont: montagne, seugn, anciarm e amicissia”.

La grafia utilizzata dovrà essere quella “storica”, anche chiamata “piemontese moderna” o “dei Brandé”.

Veduta del castello di San Giorgio Canavese, sede della cerimonia di premiazione del Concorso – ph Giovanni Dughera

Gli elaborati devono essere scritti a computer con caratteri (font) facilmente leggibili: Times New Roman, Calibri, Arno, Bodoni con dimensione minima 12 punti. Dovranno essere inviati all’indirizzo mail: clas1870@gmail.com, oppure spediti in cinque copie al seguente indirizzo: Concorso Letterario Amilcare Solferini – Rodallo di Caluso – c/o Actis Grosso Alessandro – via Podgora , 22 – 10010 – Rodallo di Caluso  (TO).

Il Concorso è completamente gratuito.

Il termine ultimo di consegna degli elaborati è il 16/10/2020.

Le opere inviate non verranno restituite.

Il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile.

La premiazione del concorso sarà sabato 12 dicembre 2020 presso il castello di San Giorgio Canavese (Torino).

Il bando si può scaricare dal sito http://amilcaresolferini.com/bandi