Paolo BarossoPaolo Barosso, giornalista pubblicista, laureato in Giurisprudenza, si occupa da anni di uffici stampa legati al settore culturale e all’ambito dell’enogastronomia. Collabora e ha collaborato, scrivendo di curiosità storiche e culturali legate al Piemonte, con testate e siti internet tra cui piemontenews.it e torinocuriosa.it, oltre che con il mensile cartaceo Panorami (Vallate Alpine Occidentali). Sul blog kiteinnepal cura una rubrica dedicata al Piemonte che viene tradotta in lingua piemontese mentre, è tra i promotori del progetto piemonteis.org finalizzato alla valorizzazione e promozione del Piemonte nei suoi molteplici aspetti. E’ anche redattore del giornale on line ilbicerin dedicato alla cultura piemontese.

Il blog di Paolo Barosso


Giorgio Enrico Cavallo, nasce a Torino nel 1989, sotto il segno della bagna càuda: ha quindi sviluppato una particolare passione per tutto ciò che concerne il Piemonte e la sua storia. È un giornalista sui generis: alla cronaca del presente, preferisce quella del passato. Non a caso, ama passare le sue giornate in archivio di Stato, dilettandosi a scrivere e pubblicare ciò che trova (ha scritto, per ora, i saggi “Gaetano Pugnani e i musicisti della corte sabauda nel XVIII Secolo” e “La tirannia della libertà, il Piemonte dai Savoia a Napoleone”), oltre a molti altri contributi su giornali, riviste e siti internet. Tra un libro e un articolo, riesce anche a coltivare l’orto di casa. Altrimenti, dove troverebbe le verdure per la bagna càuda?

Il blog di Giorgio Enrico Cavallo



Milo Julini, classe 1951, torinese, ricercatore storico e conferenziere, docente in miloquiescenza dell’Università degli Studi di Torino, conduce una ormai pluridecennale attività di ricerca e ricostruzione di vicende criminali avvenute a Torino e in Piemonte nel periodo del secondo Ottocento e primo Novecento. Nei suoi scritti, di genere true crime, i fatti di cronaca nera realmente accaduti sono studiati con approccio scientifico e contestualizzati dal punto di vista storico e folclorico. La sua attenzione è rivolta ad analizzare le modalità di repressione del crimine, gli uomini e le strutture della giustizia, ma non mancano nella sua ormai consistente produzione episodi divertenti che ricordano la “commedia all’italiana”.
È Vicepresidente del Centro Studi e Ricerche Storiche Piemonte Storia, autore di diversi libri, collaboratore di riviste, giornali e testate on-line.

Il blog di Milo Julini


Leave a Reply